RECENSIONE: "La pratica rende perfetti" di Jay Northcote

Titolo: La pratica rende perfetti
Autore: Jay Northcote
Serie: Housemates #3
Editore: Quixote Edizioni
Genere: Contemporaneo, Scolastico
Pagine: 213
Trama: Dev, uno studente di fisica del primo anno decisamente geek, non ha nessuna esperienza sessuale ed è deciso a cambiare la situazione il più in fretta possibile. Dopo un brutto inizio nella residenza del campus, sta cominciando il trimestre estivo con dei coinquilini diversi e un nuovo piano d'azione.
Ewan vive nella porta accanto. È giovane, libero e single, e non vuole che le cose cambino. Quando delle circostanze imbarazzanti li fanno incontrare si offre di aiutare Dev in camera da letto in cambio di ripetizioni di matematica, e lui coglie l'occasione al volo.
Mettono il segno di spunta alle righe della lista di Dev, ma quello che era cominciato come un perfetto accordo senza conseguenze si trasforma in qualcosa di più complicato, man mano che i loro sentimenti reciproci cominciano a crescere. Se intendono trasformare le loro lezioni sul sesso in qualcosa di più permanente devono prima capire che cosa provano l'uno per l'altro, prima di arrivare alla fine della lista di Dev.
Questo è il terzo libro della serie Housemates. Ma è una storia autoconclusiva, e si può leggere anche da solo.
Acquistabile QUI


Recensione
Quanto mi piacciono questi due! 
Dopo Jez e Mac (i protagonisti del primo della serie, “Una mano amica”) che avevo amato moltissimo e che rileggo spesso e volentieri quando ho bisogno di una storia leggera e frizzante, loro si guadagnano decisamente il secondo posto!
La storia è più o meno simile a quella di Jez e Mac: due ragazzi che sperimentano la propria sessualità insieme tenendo fuori qualunque tipo di sentimento. O, almeno, questi sono i patti iniziali. Come Jez e Mac, le cose si complicheranno mano a mano che la relazione sessuale andrà avanti comportando patemi d’animo e situazioni mal interpretate che metteranno in pericolo il loro lieto fine.
Questa volta i protagonisti sono Dev, stupende brillante e un po’ nerd che ormai alla soglia dell’età adulta non ha ancora avuto nessuna esperienza con i ragazzi; ed Ewan, irlandese DOC, single e decisamente sexy con la sua zazzera di capelli rosso fuoco che vive nell'appartamento accanto.
Sarà un pacco consegnato all'indirizzo sbagliato con un contenuto decisamente piccante e la più famosa app di incontri gay, Grindr, a convincere Ewan e Dev a mutare il loro rapporto da semplici vicini di casa ad amici con benefici, sfruttando il patto piuttosto allettante dell’irlandese: Ewan darà lezioni di sesso a Dev in cambio di lezioni di statistica (materia in cui non eccelle). 
Dev, desideroso di sperimentare il sesso con un esemplare così attraente di ragazzo prima di lanciarsi nel mondo esterno a gustare il nettare di quanti più fiori possibile, accetta con entusiasmo l'accordo, stilando una lista di esperienze che vuole provare e consegnandola a Ewan.
Cominceranno così i loro incontri del venerdì sera: due ore di statistica e poi a scelta una delle pratiche della lista di Dev, rientrando perfettamente nel detto “prima il dovere e poi il piacere”.
Tra incontri piccanti e scene molto intriganti, Dev ed Ewan scopriranno di avere molto più in comune della semplice attrazione sessuale, instaurando presto un’amicizia e, forse, qualcosa di più.
Sono davvero curiosa di leggere gli altri libri della serie e spero che ci saranno ancora delle incursioni di Jez e Mac come in questo libro! Li ho amati proprio un sacco, quei ragazzi!

Commenti